Robert Venturi

Robert Venturi

L’altro giorno è morto, all’età di 93 anni l’architetto americano Robert Venturi.

Durante gli anni dell’Università ha rappresentato per me una boccata d’ossigeno in quelle stanze vecchie e piene di vecchi che insegnavano teorie e scuole stilistiche ancora più vecchie.

Il suo libro “Learning from Las Vegas” era un inno alla cultura pop in architettura: le insegne al neon, i fast food, i drive-in ecc.

Come hanno scritto su Abitare Web, fu anche l’inventore della espressione “Less is a bore”, in contrapposizione all’affermazione “Less is more” di Mies van der Rohe, con la quale ha ribaltato e messo in discussione l’assioma della semplicità e della purezza a ogni costo. La grande rivoluzione operata da Venturi, valida ancora oggi, risiede nella convinzione che il linguaggio architettonico possa essere più ricco, complesso, articolato, eterogeneo rispetto a quello improntato alla nettezza e alla pulizia delle forme.

Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.